Twins: quali sono i diversi tipi di gemelli?

Twins: quali sono i diversi tipi di gemelli?

Differenze nelle gravidanze gemellari e multiple (Giugno 2019).

Anonim

Circa 1 su 90 parti umane spontanee (1, 1%) derivano da una gravidanza gemellare. I gemelli rappresentano circa l'1% di tutte le gravidanze spontanee, ma fino al 35% delle gravidanze di IVF sono gemelli.

L'incidenza delle gravidanze gemellari spontanee dipende dall'etnia della madre ed è la seguente:

  • Alcune tribù africane: fino a 1 su 20
  • Black Americans: 1 su 40-60
  • Norvegia, Danimarca, Paesi Bassi: 1 su 49
  • Americani bianchi / Europei bianchi: 1 su 70
  • Asian misto: 1 su 125
  • Giapponese: 1 su 150
  • Cinese: 1 su 250

Con i trattamenti di fertilità e IVF, il numero di nascite gemellari può aumentare significativamente fino a 1 su 3 gravidanze. 1 su 50 persone è un gemello fraterno negli Stati Uniti e 1 su 150 è un gemello identico. 1/3 di tutti i gemelli nati negli Stati Uniti sono identici, ma in Giappone la cifra sale a 2/3.

Esistono tre diversi tipi di gemelli:

  1. Gemelli Dizigoti
  2. Gemelli monozigoti (dicorionici o monocoriali)
  3. Gemelli del corpo polare

Gemelli Dizigoti (Fraterni)

I dizigoti sono gemelli che derivano dalla fecondazione di due uova diverse con due spermatozoi diversi. I gemelli dizigoti si formano quando due spermi separati fecondano due uova separate. Sono geneticamente simili ai fratelli, condividendo circa il 50% dei geni. Ogni feto si trova all'interno delle sue due membrane (corion e amnion) e non condivide i vasi sanguigni. Tutti i gemelli dizigoti hanno due membrane ciascuna (dicizionica-dizigotica) e due placente, anche se occasionalmente le placente si attaccano. Le coppie gemelle dizigote possono essere ragazza / ragazza, ragazzo / ragazzo o ragazza / ragazzo. I gemelli dizigoti o fraterni non sono identici. Il tasso di gemelli dizigotici spontanei varia a seconda della popolazione. È il più alto tra gli afro-americani e il più basso tra gli asiatici.

Le gravidanze gemellari dizigotiche sono più probabili quando nella donna sono presenti i seguenti fattori:

  • Sei sui farmaci per la fertilità
  • Hai più di 40 anni
  • Sei di origine africana occidentale (in particolare Yoruba o Hausa)
  • Sei superiore all'altezza e al peso medi
  • Hai avuto parecchie precedenti gravidanze.
  • Sei anche un gemello dizigotico
  • Hai una storia familiare di gemellaggio dizigotico

I trattamenti per l'infertilità aumentano il tasso dei gemelli dizigoti, con circa il 35% delle gravidanze dalla fecondazione in vitro come gravidanze gemellari. Tutti i gemelli dizigotici hanno placenta separate.

Tutti i gemelli dizigoti sono dicorici, il che significa che hanno due sacche separate e due placentae.

Gemelli identici (monozigoti)

I gemelli monozigoti risultano dalla fecondazione di un uovo e uno spermatozoo. L'embrione fecondato si divide poi in pochi giorni dopo la fecondazione, risultando in due individui che di solito condividono gli stessi cromosomi. I gemelli monozigoti sono anche conosciuti come gemelli identici o materni. Sono geneticamente identici e condividono circa il 100% dei geni. A seconda di quando l'uovo fecondato si divide, è possibile avere sacche diverse (diclorionico / diamniotico), lo stesso sacco esterno e due sacche interne (monocorionico / diamniotico), oppure si trovano all'interno delle stesse 2 sac (monocoriali / monoamniotiche).

  1. Dividere entro 3-4 giorni dalla fecondazione: quando l'ovulo fecondato si divide prima di 3-4 giorni dopo la fecondazione, i gemelli sono diclorici / diamniotici. Questa è la configurazione della membrana come se i gemelli fossero dizigoti, tranne che i gemelli monozigoti hanno la stessa composizione genetica (DNA), mentre i gemelli dizigoti condividono solo il 50% del DNA.
  2. Dividere tra 3-8 giorni dopo la fecondazione: se le cellule si dividono tra 3 e 8 giorni sono monocoriali / diamniotiche. Questo può essere pericoloso perché condividono la placenta e i vasi sanguigni.
  3. Dividi tra 8-13 giorni dopo la fecondazione: quando le cellule si dividono tra 8 e 13 giorni, si trovano in una sacca monochorionic / monoamniotic (pericoloso perché i cavi possono impigliarsi).
  4. Dividi dopo 13 giorni dalla fecondazione: se la divisione avviene dopo il giorno 13, sono tutti nelle stesse sacche e possono verificarsi gemelli siamesi.

Il tasso di gemelli monozigoti rimane a circa 1 su 333 in tutto il mondo, suggerendo inoltre che le gravidanze che provocano gemelli identici avvengono casualmente, sebbene, con la fecondazione in vitro, sia aumentata anche la frequenza dei gemelli monozigoti.

Gemelli del corpo polare

I gemelli del corpo polare si verificano molto raramente e derivano da un ovulo fecondato da due spermatozoi diversi. Il gemellaggio polare del corpo si tradurrebbe in gemelli "semi-identici".

Incidenza

Negli ultimi 20 anni, il tasso di incidenza dei gemelli è aumentato. Questo aumento è più marcato per i gemelli dizigoti. Si stima che circa un terzo dell'aumento delle nascite multiple sia una conseguenza della gravidanza più tardi nella vita, ma la maggior parte dell'effetto è dovuta all'uso di tecniche di riproduzione assistita (ART) come l'induzione dell'ovulazione e la fecondazione in vitro (IVF).

  • Il 100% dei gemelli dizigotici è diclorico / diamniotico
  • Circa il 30-40% dei gemelli monozigoti (e il 100% dei gemelli dizigoti) sono dichiorionici / diamniotici
  • Circa il 60-70% dei gemelli monozigoti sono monocoriali / diamniotici
  • Circa l'1-2% dei gemelli monozigoti sono monocoriali / monoamniotici

Prevalenza dei gemelli monozigoti

La prevalenza di gemelli monozigoti (materni / identici) è di circa 1 su 250 gravidanze, è simile in tutti i gruppi etnici e non varia con l'età materna. Tuttavia, l'incidenza dei gemelli monozigoti può essere 2-3 volte maggiore a seguito delle procedure di fecondazione in vitro.

Prevalenza dei gemelli dizigoti

La prevalenza di gemelli dizigotici varia con:

  1. Gruppo etnico (fino a 5 volte più alto in alcune parti dell'Africa e mezzo alto in alcune parti dell'Asia)
  2. Età materna (2% a 35 anni)
  3. Parità (2% dopo quattro gravidanze)
  4. Metodo di concepimento (20% con induzione dell'ovulazione)

In generale, circa i due terzi di tutti i gemelli spontanei sono dizigoti (fraterni / non identici) e un terzo sono monozigoti (materni / identici).

L'incidenza dei gemelli (per lo più dizigoti) aumenta significativamente se la gravidanza viene raggiunta con l'induzione dell'ovulazione o si tratta di una gravidanza IVF, con alcuni centri che riferiscono un'incidenza del 35-40% di gemelli nei pazienti con FIV.

Condivisione della Placenta in Twins

  • Tutti i gemelli dizigoti hanno due placente separate (a volte fuse ma separate) e si trovano in sacche diverse (Di-Di gemelli).
  • Un terzo dei gemelli monozigoti MZ ha due placenta e sacche separate, simili ai gemelli dizigoti (dicorici). Con i gemelli di-di MZ, l'ovulo fecondato si è diviso entro 2-3 giorni dalla fecondazione.
  • I 2/3 dei gemelli monozigoti condividono una placenta (monocorionico-diamniotico o mono-di). Con i gemelli mono-di MZ, l'ovulo fecondato si è diviso in 3-8 giorni dopo la fecondazione.
  • Circa l'1% dei gemelli condividerà il loro sacco interno (monocoriale, monoamniotico o mono-mono). Con i gemelli mono-mono MZ l'ovulo fecondato si è diviso in 8-13 giorni dopo la fecondazione.
  • In casi molto rari, le uova fecondate si separano 13+ giorni dopo la fecondazione e questo si traduce in gemelli siamesi, gemelli che si uniscono in certe parti del corpo.

Gemelli dicorionici contro monocoriali

Quando si identificano i gemelli, è importante scoprire se sono dicorionici o monocoriali. I gemelli che condividono una placenta (monocoriali) sono ad aumentato rischio di alcune complicazioni come la sindrome da trasfusione gemello-gemello. I gemelli monocoriali devono essere osservati in gravidanza molto più vicini dei gemelli dichiorionici. I gemelli che si trovano nello stesso spazio (monocorionico-monoamniotico) hanno i più alti rischi di tutti i gemelli, specialmente se sono gemelli siamesi.

zigosità
Se i gemelli sono MZ o DZ possono essere determinati mediante analisi di campioni di DNA da sangue o altri tessuti. Tutti, a differenza dei gemelli sessuali, sono DZ. Tutti i gemelli monocoriali sono MZ. Quindi l'analisi del DNA è necessaria per il 50% circa dei gemelli che sono come il sesso con placenta diclorionica.

Gemelli monocoriali contro dichiorionici

  • I gemelli, in generale, sono ad aumentato rischio di alcune complicazioni della gravidanza tra cui nascita prematura, morte e altre anomalie.
  • Quando i gemelli monozigoti si dividono più tardi di 3-4 giorni dopo la fecondazione, vengono chiamati gemelli "monocoriali" e hanno complicanze che sono molte volte più alte di quelle dei gemelli dicorionici.
  • I gemelli monocoriali hanno un rischio particolarmente elevato di complicazioni e morte perché condividono spesso la placenta e hanno una membrana esterna (corion) rispetto ai gemelli dichiorionici che hanno una membrana separata (dicorionica).
  • I gemelli monocoriali hanno un rischio significativamente maggiore di complicanze come la sindrome da trasfusione gemello-gemello (TTTS) e richiedono una sorveglianza più intensa durante la gravidanza.
  • Molti medici raccomandano la consegna di gemelli monocoriali intorno alle 34-36 settimane di gravidanza per ridurre il rischio di complicanze.