Un nuovo approccio allo studio dell'acne può portare a migliori opzioni di trattamento

Un nuovo approccio allo studio dell'acne può portare a migliori opzioni di trattamento

The Great Gildersleeve: Leroy's Paper Route / Marjorie's Girlfriend Visits / Hiccups (Potrebbe 2019).

Anonim

L'acne si verifica quando gli oli delle ghiandole della pelle rimangono intrappolati e vengono infettati. Ci sono molte forme di acne, alcune delle quali possono essere piuttosto dolorose e sfiguranti, e tutte sono associate a importanti cambiamenti ormonali come la pubertà, l'adolescenza e la gravidanza. Esistono molte opzioni di trattamento, ma alcune sono inefficaci a lungo termine e altre sono strettamente collegate a gravi difetti alla nascita.

Un nuovo studio dall'Italia ha preso un nuovo approccio allo studio dell'acne ed i risultati dovrebbero essere il primo passo verso migliori opzioni di trattamento. I ricercatori italiani hanno esaminato le molte sostanze grasse che compongono il sebo e quindi hanno confrontato i livelli di sebo in un gruppo di adolescenti, alcuni con l'acne e altri senza.

Riepilogo del sebo

Il sebo è una sostanza oleosa secreta dalle ghiandole sebacee situate appena sotto il livello della pelle. L'autrice principale dello studio, Emanuela Camera, dell'Istituto dermatologico di San Gallicano, descrive il sebo come "altamente complesso e unico". Una serie complessa di lipidi (grassi, oli e sostanze cerose come il colesterolo) costituisce il sebo. Questa particolare miscela lipidica non si trova in nessun altro posto nel corpo e si trova solo negli esseri umani.

Il sebo è importante per mantenere la pelle morbida, umida e flessibile ma, quando qualcosa va storto, come la sovrapproduzione o la composizione fuori equilibrio, si sviluppa l'acne. La telecamera e il suo team di ricerca hanno esplorato la possibilità che diversi tipi di lipidi possano svolgere ruoli diversi nello sviluppo dell'acne e hanno scoperto che un tipo - i diacilgliceroli - si verificano nella maggior parte dell'abbondanza. Ancora più importante, più alto è il livello di diacilgliceroli, più grave è l'acne.

61 adolescenti

Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori italiani hanno reclutato 61 adolescenti per fornire il sebo:

  • 32 femmine.
  • 29 maschi.
  • 17 non avevano evidenti segni di acne.
  • 13 sono stati valutati con lieve acne.
  • 19 con acne moderata.
  • 12 con acne severa.

I ricercatori hanno applicato una striscia adesiva seboassorbente alla fronte di ciascun partecipante allo studio. Una volta raccolti i campioni di sebo, i ricercatori hanno utilizzato la spettrometria di massa per analizzare la composizione del sebo lipidico. Tutti i partecipanti allo studio avevano diacilgliceroli nel sebo prodotti dai loro corpi ma il loro livello aumentava insieme alla gravità dei sintomi dell'acne.

Poiché i sintomi dell'acne variano ampiamente, producendo "teste bianche e nere, papule, pustole o una miscellanea di essi", Camera ha suggerito che un piano di trattamento personalizzato per i sintomi specifici di un individuo sarà più efficace rispetto alle opzioni non specifiche disponibili oggi.

Trattamento dell'acne in gravidanza

In uno studio separato, ricercatori della Johns Hopkins University di Baltimora, nel Maryland, e dell'Università del Michigan ad Ann Arbor, hanno confrontato la sicurezza e l'efficacia di vari trattamenti dell'acne da utilizzare o evitare durante la gravidanza e hanno trovato:

  • Il perossido di benzoile topico o l'acido azelaico sono sicuri come terapia di base.
  • Vari altri farmaci, inclusi alcuni antibiotici, potrebbero essere necessari se la terapia di base non produce l'effetto desiderato.
  • I retinoidi orali devono essere evitati prima e durante la gravidanza a causa del loro alto rischio di causare gravi difetti alla nascita.

Alcuni di questi trattamenti sono più sicuri se utilizzati dopo il primo trimestre.

Raccomandazione dell'American Academy of Dermatology

All'inizio del 2016, l'American Academy of Dermatology (AAD) ha pubblicato una nuova raccomandazione per il trattamento di acne, eczema e psoriasi durante la gravidanza. "Se c'è un modo per gestire la condizione della pelle senza farmaci durante la gravidanza, questa è l'opzione preferita", ha detto la dottoressa Jenny Eileen Murase. Attenzione dovrebbe continuare anche fino al completamento dell'allattamento al seno.

Il perossido di benzoile raccomandato da Murase è il primo approccio al trattamento dell'acne durante la gravidanza e, se gli antibiotici vengono utilizzati in combinazione con esso, il loro uso dovrebbe essere mantenuto nel più breve lasso di tempo possibile. Ha suggerito di evitare l'antibiotico tetraciclina durante la gravidanza.

Le donne sono spesso trattate da un dermatologo mentre vedono un ostetrico-ginecologo (ginecologo ostetrico) per la pre-gravidanza o la cura prenatale. AAD b>

fonti:

Camera, Emanuela, et al. "Uso di lipidomici per studiare la disfunzione del sebo nell'acne giovanile". Journal of Lipid Research / American Society for Biochemistry and Molecular Biology 57 (2016): 1051-58. Web. 18 agosto 2016.

Chien, AL, et al. "Trattamento dell'acne in gravidanza". PubMed. JABFM (Journal of the American Board of Family Medicine) / American Board of Family Medicine, marzo 2016. US National Library of Medicine / National Institutes of Health. Web. 18 agosto 2016.

Hemphill, Sandy. "Acne, eczema, psoriasi: consiglio di dermatologia raccomanda trattamenti sicuri per la gravidanza". babyMed. BabyMed.com, marzo 2016. Web. 18 agosto 2016.

-------------------------------------------------- -----------------