Trombosi venosa profonda

Trombosi venosa profonda

Trombosi Venosa Profonda: come riconoscerla, come trattarla (Potrebbe 2019).

Anonim

La trombosi venosa profonda è una condizione medica diagnosticata quando un coagulo di sangue si forma in una vena profonda, generalmente le gambe. Il coagulo di sangue può spostarsi ai polmoni causando effetti collaterali potenzialmente letali. Il rischio di trombosi venosa profonda aumenta durante la gravidanza.

Sintomi
I sintomi della trombosi venosa profonda tendono a localizzarsi localmente. I sintomi localizzati includono arrossamento, dolore, gonfiore e riscaldamento della pelle. Se il coagulo si trasferisce nei polmoni, chiamato embolia polmonare, i sintomi possono manifestarsi con mancanza di respiro, tosse e dolore al petto. Se l'embolia polmonare o la trombosi venosa profonda non vengono curate, la condizione può essere pericolosa per la vita.

Diagnosi
La trombosi venosa profonda può essere diagnosticata se sono presenti sintomi visivi, ma alcuni pazienti non vengono diagnosticati fino a quando il coagulo di sangue non si è spezzato e si è trasferito ai polmoni (embolia polmonare). Se sono presenti sintomi fisici, può essere ordinato un ultrasuono per verificare la presenza di un coagulo di sangue in vena profonda. L'ultrasuono riprende le immagini del movimento del sangue attraverso le vene profonde delle gambe usando il suono. Le immagini mostreranno un flusso sanguigno limitato nell'area in cui si trova il coagulo di sangue.
È anche possibile ordinare un esame del sangue con D-dimero per diagnosticare la trombosi venosa profonda. Il D-dimero viene rilasciato nel sangue quando si dissolve un coagulo di sangue. Se è presente un coagulo di sangue con venature profonde, gli esami del sangue mostreranno livelli di D-dimero elevati.

Trattamento
Il trattamento più comune per la trombosi venosa profonda è la prescrizione di anticoagulanti chiamati anticoagulanti. I fluidificanti del sangue impediscono la formazione di nuovi coaguli di sangue e aiutano il corpo naturalmente a rompere i coaguli di sangue esistenti. Alcuni fluidificanti del sangue sono sicuri per l'uso durante la gravidanza. Altri possibili trattamenti includono inibitori della trombina per i pazienti che non possono assumere fluidificanti del sangue o trombolitici per sciogliere rapidamente i coaguli di sangue in uscita.
Effetto sulla gravidanza
Le donne in gravidanza sono ad aumentato rischio di sviluppare coaguli di sangue nelle vene profonde a causa di cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza. Livelli aumentati di ormoni riproduttivi possono causare la coagulazione del sangue più facilmente. Quando il sangue coagula, possono verificarsi coaguli di sangue. È meglio ridurre al minimo lo stare o sedersi per lunghi periodi durante la gravidanza per ridurre il rischio di trombosi venosa profonda. Dopo la gravidanza, i livelli ormonali rimangono elevati, ma il livello di attività può diminuire con l'affaticamento o il recupero dal parto vaginale o cesareo, aumentando ulteriormente il rischio di trombosi venosa profonda.

Prognosi
Con un trattamento adeguato e un'assistenza continua, se necessario, la trombosi venosa profonda può essere risolta senza influire sulla durata o sulla salute. Se la trombosi venosa profonda avanza verso l'embolia polmonare e la condizione non è riconosciuta in tempo o il trattamento medico è inefficace, può verificarsi la morte.
< Disturbi della coagulazione o trombofilia