"It's All in the Genes" potrebbe non essere una scusa valida

"It's All in the Genes" potrebbe non essere una scusa valida

Skipping Breakfast Can Cause This Serious Problem, Check It Out! | CDT NEWS (Potrebbe 2019).

Anonim

Le persone spesso usano la scusa "è tutto nei geni" per scusare qualche chilo di troppo, un debole per i dolci, o la preferenza per rilassarsi in casa con un buon libro piuttosto che correre una maratona ma un crescente corpo di studi medici indica il gioco di colpa genetico potrebbe usare una pausa. Uno di questi studi ha rilevato che le malattie che sono realmente ereditate geneticamente possono essere evitate, ritardate o attenuate da abitudini di vita sane. Una seconda scoperta del coniuge potrebbe essere più influente dei geni, soprattutto dove l'obesità è interessata, e un terzo ha scoperto che l'influenza genetica di una madre influenza il rischio di depressione dei suoi figli superiore a quello del padre.

La salute non è tutto in famiglia

I ricercatori dell'Università di Edimburgo in Scozia hanno rintracciato 12 malattie comuni attraverso le generazioni in oltre 500.000 britannici e i loro familiari, sia biologici che adottivi. La ricerca ha rivelato che il valore dell'influenza genetica sulla malattia è sovrastimato in media del 47%. Invece, l'ambiente familiare ha avuto un ruolo molto influente in chi avrebbe sviluppato quali malattie. Fattori come lo spazio di vita condiviso e le abitudini alimentari della famiglia si sono rivelati importanti quanto la genetica.

Il professor Chris Haley, un membro del gruppo di ricerca, ha descritto i risultati dello studio in questo modo: "L'enorme studio della Banca Mondiale del Regno Unito ci ha permesso di ottenere stime molto precise del ruolo della genetica in queste importanti malattie. Ha inoltre identificato quelle malattie in cui l'ambiente familiare condiviso è importante, come le cardiopatie, l'ipertensione e la depressione, e anche in modo altrettanto interessante quelle in cui l'ambiente familiare è di importanza limitata o non apparente, come la demenza, l'ictus e il morbo di Parkinson. "

Le coppie che stanno insieme, pesano insieme

Anche il Prof. Haley faceva parte di questo studio, in cui gli effetti dello stile di vita nell'età adulta venivano paragonati alle influenze genetiche. I 20.000 scozzesi nello studio hanno incluso coniugi, genitori e fratelli. I ricercatori hanno valutato 16 misure di salute fisica che includevano la pressione sanguigna, il contenuto di grasso corporeo, l'indice di massa corporea e il rapporto vita-fianchi.

La genetica influenza il rischio di obesità, ma anche le scelte di vita. Gli effetti di un'infanzia sedentaria sovralimentata possono essere superati quando l'età adulta è condivisa con un partner attivo che sceglie abitudini sane come dieta nutriente, non fumare e così via.

È vero anche il contrario. Una persona nata in una famiglia snella e fisicamente attiva aumenta il rischio di obesità se abbinata durante l'età adulta con un partner meno attivo che intraprende abitudini malsane.

Figlie, Depressione e Genitori materni

Uno studio dell'Università della California, a San Francisco, ha utilizzato la risonanza magnetica (MRI) per determinare il circuito cerebrale di madri e figlie che è più simile a quello di madri e figli. Entrambi i figli di genere hanno maggiori probabilità di avere una struttura del cervello più simile a quella della madre rispetto a quella del padre.

Un altro studio ha rilevato che l'età materna, piuttosto che la genetica, b>

È vero che molti aspetti di rendere ognuno di noi un individuo unico è b>

fonti:

Muñoz, M, et al. "Valutare il contributo della genetica e dell'ambiente familiare condiviso alla malattia comune usando la Biobanca britannica". PubMed . Nature Genetics / Nature Publishing Group, 18 luglio 2016. US National Library of Medicine / National Institutes of Health . Web. 26 luglio 2016.

Xia, Charley, et al. "La genetica associata a pedigree e SNP e il recente ambiente sono i principali contributori alla variazione dei tratti antropometrici e cardiometabolici". PLOS Genetics / PLOS doi.org/10.1371/journal.pgen.1005804 (2016). Web. 26 luglio 2016.

Hemphill, Sandy. "Le figlie ereditano la depressione della loro madre? Lo studio della FIV può contenere le risposte". babyMed . BabyMed.com, nd Web. 26 luglio 2016.