Il pensiero ruminante intensifica la depressione postpartum

Il pensiero ruminante intensifica la depressione postpartum

Government Surveillance of Dissidents and Civil Liberties in America (Potrebbe 2019).

Anonim

Non è insolito che le nuove mamme si preoccupino, ma quando una nuova mamma rimane bloccata in un ciclo senza fine di preoccuparsi degli stessi problemi senza escogitare un piano per superare il problema, potrebbe provare un sintomo psicologico chiamato ruminazione. Il pensiero ruminante si sofferma sull'angoscia e le sue conseguenze senza una ricerca di luce alla fine del tunnel. Chiunque in qualsiasi momento può cadere nel pensiero ruminante, ma è particolarmente preoccupante se esiste una depressione postpartum.

La ruminazione può indebolire il legame madre-figlio

La ruminazione che segue il parto può essere così fastidiosa per la madre che i bisogni del bambino possono essere trascurati, ignorati o persi completamente. Mentre la madre è persa in un ciclo di pensieri oscuri e inquietanti, può mancare le sottili indicazioni del bambino che sta cercando di catturare la sua attenzione ed esprimere i propri bisogni. Se questo tipo di problemi di comunicazione tra madre e figlio si verificano spesso o per un periodo prolungato, il legame madre-figlio può essere difficile da mantenere e alimentare.

I pensieri ruminanti ricchi d'ansia possono mettere a dura prova qualsiasi relazione, ma adulti e bambini più grandi sono più capaci di esprimere le loro preoccupazioni di quanto possa fare un bambino. I bambini sono molto attenti e rapidamente stabiliscono modelli di interazione con le persone nella loro vita, la più importante delle quali è la madre. Quando il feedback materno è irregolare, vago o negativo in qualsiasi modo, il bambino può presto imparare a distanziarsi dal genitore imprevedibile o agire fuori, diventare irritabile o mostrare comportamenti difficili e indesiderati nel tentativo di attirare l'attenzione esigenze.

Il pensiero ruminante intensifica la depressione postpartum

Il pensiero ruminante non è spesso incluso nella lista standard dei sintomi per la depressione postpartum, ma un gruppo di ricercatori dell'Università di Oxford nel Regno Unito vorrebbe vederlo incluso. I tre ricercatori hanno analizzato i dati di dieci studi sull'argomento e hanno scoperto che la ruminazione in presenza di depressione postpartum intensifica la depressione. I pensieri oscuri della ruminazione possono prolungare un episodio depressivo o renderlo più grave.

La sola depressione spesso porta una persona a trascurare la salute e l'igiene personale. La dieta e la cura personale possono soffrire, la necessità di regolare esercizio fisico e impegno sociale può essere ignorata, e comportamenti rischiosi possono ammorbidire i bordi frastagliati, ma solo per un po '. Le madri che ignorano i propri bisogni hanno maggiori probabilità di ignorare anche i bisogni di un bambino.

Rielaborare i processi di pensiero più efficaci dei farmaci

Fortunatamente, i modi più efficaci per superare la ruminazione sono imparare a riconoscerlo, identificarne i trigger e sviluppare strategie di coping che limitano il potere della ruminazione. La psicoterapia può guidare una donna attraverso il processo, ma i migliori risultati potrebbero venire da un terapeuta che abbia familiarità con la depressione e la ruminazione postpartum. Lo studio di Oxford ha rilevato che le droghe farmaceutiche non erano efficaci, quindi non vi è alcun valore nel rimandare il trattamento fino a quando un bambino non viene svezzato o rinunciare all'allattamento al posto dei farmaci che potrebbero essere rischiosi per il bambino allattato al seno.

I ricercatori di Oxford sperano che il loro studio si evolva in studi più ampi che testano varie strategie di coping per trovare quali siano i più efficaci. Una volta identificate le strategie di coping più efficaci, sperano di sviluppare protocolli per uno screening diffuso della ruminazione con la depressione postpartum e sviluppare interventi che rendano madri e bambini il più vicino e felice possibile.

fonti:

DeJong, Hannah, Elaine Fox e Alan Stein. "Ruminazione e depressione postnatale: una revisione sistematica e un modello cognitivo". PMC. Ricerca sul comportamento e terapia / Elsevier, luglio 2016. US National Library of Medicine / National Institutes of Health . Web. 19 luglio 2016.

Winch, Guy. "I sette pericoli nascosti di rimuginare e rimuginare." Psicologia oggi. Sussex Publishers, LLC / HealthProfs.com, 13 giugno 2013. Web. 19 luglio 2016.

Feiner, Lauren. "8 consigli per aiutare a smettere di ruminare". PsychCentral / World of Psychology. Psych Central, 2014. Web. 19 luglio 2016.