La fertilità può essere collegata al ritmo circadiano

La fertilità può essere collegata al ritmo circadiano

Autoestima, pareja y misión: Consulta tus dudas a Covadonga Pérez Lozana (Luglio 2019).

Anonim

Medici ed esperti sono costantemente alla ricerca di trattamenti di fertilità nuovi e migliorati che influiscano sull'ovulazione, sulla maturità delle uova, sulla vitalità degli spermatozoi e altro ancora. Queste aree di ricerca sono cruciali per il successo dei trattamenti di fertilità e di una gravidanza di successo per molte coppie. Tuttavia, l'infertilità può essere associata a qualcosa di più delle imparanze fisiche che possono essere risolte con un farmaco o una qualche forma di tecnologia di riproduzione assistita. Secondo un nuovo studio, il ritmo circadiano può avere molto a che fare con i cicli mestruali e della fertilità.

Cos'è il ritmo circadiano?
Se hai mai conosciuto qualcuno che va a letto alla stessa ora ogni notte e si sveglia all'alba senza sveglia, hai già una buona idea della potenza del ritmo circadiano. I nostri corpi sono naturalmente in sintonia con l'ascesa e la caduta del sole. Idealmente, il corpo riposa quando la luce del sole si attenua e si risveglia all'alba, ma la vita moderna non è così semplice. Con le bevande contenenti caffeina, le lunghe ore e il multi-tasking fino a notte inoltrata, i ritmi circadiani non sono più una considerazione. Ma, secondo Fred W. Turek, dovrebbero esserlo.

Fred W. Turek, insieme a diversi colleghi della Northwestern University, suggerisce una riduzione del successo riproduttivo fino al 78% quando i ritmi circadiani vengono interrotti. Il gruppo di ricerca ha studiato il successo riproduttivo dei topi di laboratorio. I topi sono stati suddivisi in tre gruppi: controllo, fase (avanzato) e fase (ritardato). Il gruppo avanzato è stato presentato con precedenti cicli di luce diurna, mentre il gruppo in ritardo è stato presentato con cicli successivi di luce diurna. Ogni cinque giorni l'ora di inizio della luce diurna cambiava di sei ore (prima o dopo, a seconda del gruppo). Il gruppo di controllo ha avuto un enorme successo riproducendo con una percentuale di successo di circa il 90 percento. Il gruppo avanzato è sceso del 50% e il gruppo ritardato solo il 22%.

Mentre l'impatto del ritmo circadiano sulla fertilità e la riproduzione è chiaro in questo studio, i ricercatori non hanno idea del perché abbia un così grande impatto. Come affermato nello studio, era previsto un impatto, ma la gravità dell'impatto è stata una sorpresa per tutti i ricercatori.

Fonte: Keith C. Summa, Martha Hotz Vitaterna, Fred W. Turek. PLoS One. 23 maggio 2012.