Gli anti-depressivi aumentano il rischio di ipertensione polmonare nei neonati

Gli anti-depressivi aumentano il rischio di ipertensione polmonare nei neonati

What the health (VOST EN/FR/DE/IT/ES) (Luglio 2019).

Anonim

Secondo un nuovo studio, l'uso di antidepressivi durante la gravidanza può aumentare il rischio di ipertensione nei polmoni o ipertensione polmonare. Con l'aumento della pressione sanguigna nei polmoni, i neonati possono soffrire di difficoltà di respirazione, vertigini, svenimenti e mancanza di respiro. La condizione non è spesso persistente, ma i casi gravi possono essere pericolosi per la vita.

I ricercatori di Stoccolma, Svezia, hanno valutato oltre 1, 5 milioni di record di gravidanza per lo studio. I bambini sono stati valutati a 33 settimane dopo la nascita. Secondo i registri di gravidanza, circa 28.000 donne hanno prescritto farmaci antidepressivi durante il periodo di studio. Circa 17.000 prescrizioni sono state registrate all'inizio della gravidanza e circa 11.000 nelle ultime fasi della gravidanza.

Nel compilare i risultati della ricerca, i ricercatori hanno preso in considerazione diversi fattori che potrebbero causare un aumento anormale della pressione arteriosa polmonare, compresa l'età gestazionale alla nascita, peso alla nascita, abitudini al fumo materno e varie condizioni materne come preeclampsia, lupus e artrite. Dopo aver preso in considerazione ciascuno di questi fattori, i ricercatori hanno scoperto una chiara connessione tra l'uso di antidepressivi durante la gravidanza e l'ipertensione polmonare nei neonati.

Lo studio di ricerca ha rivelato:

  • Meno dello 0, 2% dei bambini nati da madri che hanno assunto prescrizioni anti-depressive all'inizio della gravidanza hanno sofferto di ipertensione polmonare persistente.
  • Circa lo 0, 2% dei bambini nati da madri che hanno assunto prescrizioni antidepressive nell'ultima fase della gravidanza hanno sofferto di ipertensione polmonare persistente.
  • Circa 114 bambini nati da madri con una precedente diagnosi di malattia mentale hanno sofferto di ipertensione polmonare persistente.

Mentre il numero di bambini nati con la condizione era relativamente piccolo, i ricercatori hanno notato che i bambini nati da madri che assumevano antidepressivi durante la gravidanza avevano un aumentato rischio di sviluppare la malattia. Nello specifico, le madri che assumono antidepressivi durante le ultime fasi della gravidanza hanno circa il doppio delle probabilità di avere bambini affetti da ipertensione polmonare.

I farmaci che indagano nello studio comprendono: fluvoxamina, paroxetina, fluoxetina, citalopram, sertralina e escitalopram.

L'uso di antidepressivi durante la gravidanza è cruciale, in alcuni casi, per la salute della donna incinta. È importante rivelare tutti i farmaci prescritti al proprio ostetrico immediatamente dopo un test di gravidanza positivo; anche se i farmaci sono stati prescritti da un altro medico.

Fonte: Helle Kieler, Miia Artama, Anders Engeland, Orjan Ericsson, Kari Furu, Mika Gissler, Rikke Beck Nielsen, Mette Norgaard, Olof Stephansson, Unnur Valdimarsdottir, Helga Zoega e Bengt Haglund. BMJ. 12 gennaio 2012.