Terzo trimestre La qualità del sonno influisce sul peso, sul metabolismo nella prole maschile

Terzo trimestre La qualità del sonno influisce sul peso, sul metabolismo nella prole maschile

A Simple and Profound Introduction to Self-Inquiry by Sri Mooji (Luglio 2019).

Anonim

"Questo è un po 'spaventoso", secondo uno scienziato medico che ha studiato come, se non del tutto, la scarsa qualità del sonno durante il terzo trimestre di gravidanza influisce sulla salute di una donna durante tutta la vita. Lo studio ha rilevato che la progenie maschile delle madri sonnambuli era più probabile rispetto alla progenie di madri riposate di essere sovrappeso e soffrire di disturbi metabolici potenzialmente letali a metà della vita.
I risultati sono "spaventosi" per David Gozal, MD, professore di pediatria all'Università di Chicago. Lo studio di Gozal ha coinvolto topi poiché ci sarebbero voluti 50 anni o più per studiare l'effetto negli esseri umani, ma le sue scoperte sono degne di nota per gli umani allo stesso modo.

Molte donne hanno difficoltà a dormire mentre la gravidanza si avvicina al parto, alcune a un livello "profondo", secondo Gozal. "Volevamo ideare un sistema che ci consentisse di misurare il potenziale impatto del sonno frammentato sul feto, che è eccezionalmente suscettibile così presto nella vita", ha affermato.
L'esperimento di Gozal ha coinvolto due serie di topi nei giorni dal 15 al 19 delle loro gravidanze. Questa gamma di giorni nei topi è equivalente al terzo trimestre di una gravidanza umana.
Un gruppo di topi è stato permesso di dormire tranquillamente, ma l'altro gruppo ha interrotto ripetutamente i cicli del sonno per simulare l'esperienza di sonno di un essere umano con apnea notturna, una condizione che molte madri umane sperimentano nel terzo trimestre.
Per distruggere sistematicamente i topi dormienti, le loro gabbie sono state dotate di un pennello che l'ha attraversato a intervalli di due minuti durante l'intero ciclo del sonno. Ogni volta che il pennello passava, il topo dormiente doveva svegliarsi e saltarci sopra.
Alla nascita, la progenie di entrambi i gruppi sembrava simile, pesava circa lo stesso, si nutriva normalmente e cresceva come previsto. I problemi si sono sviluppati, tuttavia, quando la progenie maschile delle madri sonnambuli ha raggiunto le 16-18 settimane di età (la mezza età nell'età umana). I ricercatori hanno limitato il loro studio alla progenie maschile solo perché il sistema ormonale maschile è più semplice di quello di una femmina e più facile da tracciare.
Alla fine, i cambiamenti metabolici hanno cominciato a svilupparsi nella progenie delle madri private del sonno e hanno iniziato a ingrassare. Alla settimana 24, questi topi avevano guadagnato in media circa il 10% del loro peso corporeo, o circa 15 chili in un essere umano. Questa quantità di aumento di peso non è estrema, ma è sufficiente per innescare cambiamenti metabolici che portano all'obesità patologica e al diabete di tipo 2 nei topi e negli umani. Alcuni dei topi erano diventati morbosamente obesi e morirono molto prima rispetto ai loro compagni più snelli.
Diversi cambiamenti metabolici erano di particolare interesse per Gozal:
• I topi sono diventati insulino-resistenti, una condizione che segnala la sindrome metabolica e il diabete.
• Hanno sviluppato rapporti sproporzionatamente alti di tessuto adiposo bianco viscerale, il tipo "cattivo" di grasso della pancia.
• Avevano alti livelli di lipoproteine ​​a bassa densità, il tipo "cattivo" di colesterolo spesso indicato come LDL.
• Queste cellule di grasso addominale hanno prodotto bassi livelli di adiponectina, un ormone utile nel ridurre il colesterolo e nel regolare il metabolismo del glucosio.
Uno studio approfondito ha rivelato cambiamenti epigenetici influenzati da fattori ambientali. In questo caso, i cambiamenti sono stati innescati dalla privazione del sonno delle loro madri durante la gravidanza avanzata.
Lo studio lascia a Gozal l'interrogatorio: "Questa generazione, i figli di topi privi di sonno, che sono già a maggior rischio di sindrome metabolica e diabete di tipo 2, trasmettono questo rischio ereditato, forse aggravato da nuovi stress, alla loro prole?"
Fonte: Gozal, David, et al. "La frammentazione del sonno durante la tarda gestazione induce perturbazioni metaboliche e cambiamenti epigenetici nell'espressione genica dell'adiponectina nei topi maschi adulti della prole." Diabete. American Diabetes Association. 8 maggio 2014. Web. 8 giugno 2014.